Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 12 febbraio 2016

Trecate: in manette 20enne per una rapina in strada

| Cronaca TRECATE – Arrestato per una rapina un giovane di quasi 20 anni. E’ successo nella tarda serata di giovedì 11 febbraio a Trecate, nel Novarese. A fermarlo, i Carabinieri del Nucleo radiomobile insieme alla Cio di Milano.Assieme sono intervenuti davanti alla locale stazione ferroviaria, dove era stata segnalata una zuffa tra alcune persone. Giunti a sirene spiegate, i militari hanno subito notato come la zuffa fosse in realtà la reazione di un ragazzo che, urlando aiuto,  non voleva lasciare scappare il suo contendente, che, approfittando della circostanza, riusciva a divincolarsi. I militari lo hanno però inseguito e fermato. Si tratta di un ragazzo originario di Milano, ma residente a Trecate, disoccupato. Cercava di scappare perché poco prima, nel sottopasso della stazione, aveva aggredito il ragazzo con il quale stava litigando e gli aveva rubato il telefono cellulare. E’ stato così arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari. E’ a disposizione della competente autorità giudiziaria. mo.c.

Truffatore in azione alle Poste: arrestato dalla Polizia

| Cronaca NOVARA – Tenta una truffa all’ufficio postale, ma fortunatamente viene fermato e tratto in arresto dalla Polizia di Novara. E’ successo giovedì in tarda mattinata alle Poste di via Caviggioli, alla Bicocca. Qui M.O., 45enne proveniente dalla provincia di Napoli, si è presentato allo sportello, chiedendo all’impiegata di poter riscuotere una cospicua somma di denaro contante per un rimborso Irpef. L’impiegata, insospettita dalle caratteristiche dei documenti presentati, ha allertato il 113. I poliziotti delle Volanti, giunti sul posto, hanno bloccato l’uomo, che, nel frattempo, accortosi dei sospetti che aveva creato, stava cercando di scappare. A seguito degli accertamenti sui documenti esibiti dal 45enne allo sportello, è stato appurato che si trattava di una carta d’identità falsa, intestata ad altro soggetto, grazie alla quale l’uomo pensava di poter facilmente truffare l’impiegata, inducendola a consegnargli ben 400 euro. L’uomo è stato così tratto in arresto in flagranza di reato per possesso di documenti falsi e indagato per il reato di tentata truffa aggravata, sostituzione di persona e falsità materiale commessa dal privato, perché è risultato essere falso anche il modulo di rimborso Irperf da lui prodotto. Oggi, venerdì 12 febbraio, si è svolta l’udienza di convalida in Tribunale: l’arresto è stato convalidato e l’uomo, assistito dall’avvocato Gaudenzio Fonio, è stato condannato, con rito direttissimo, a un anno, quattro mesi e dieci giorni di reclusione. Subito dopo l’udienza al 45enne stato notificato il provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio dalla provincia di Novara. Monica Curino

Accusato di maltrattamenti: condannato a 18 mesi

| Cronaca NOVARA – Alla sbarra con le accuse di maltrattamenti, lesioni e violenza sessuale dopo la denuncia della moglie, un sessantenne novarese è stato assolto dalla violenza e condannato, invece, a un anno e sei mesi per i maltrattamenti e le lesioni. La sentenza questa mattina, venerdì 12 febbraio, in Tribunale a Novara. In una delle scorse udienze, la vittima ha riferito di anni di botte, minacce e insulti. Alla penultima udienza il pm Ciro Caramore aveva chiesto 5 anni. Il sessantenne, difeso dall’avvocato Corbellino, ha già alle spalle un’altra condanna per maltrattamenti. «Ci siamo conosciuti ancora ragazzi. L’ho sposato che avevo 15 anni – aveva sostenuto la donna – Mi ha picchiato anche il giorno stesso del matrimonio. Da sempre mi maltratta». mo.c.  

Continuano le ricerche di Paolo Rindi: avvistato a Milano

| Cronaca COSSOGNO – Ancora nessuna novità sulla scomparsa di Paolo Rindi, il giovane studente di Varese, che risulterebbe disperso in Val Grande, nel Vco, dove si era recato per un’escursione, dando poi appuntamento alla madre per martedì 2 febbraio a Cicogna; un luogo in cui mai è giunto. Del ragazzo, vent’anni, non si hanno più tracce dal 31 gennaio, quando ha inviato un sms alla mamma per concordare l’appuntamento di due giorni dopo a Cicogna, piccola capitale della Val Grande. Subito sono partite le ricerche, ma del giovane nessuna traccia. Adesso, però, qualche speranza di ritrovarlo, qualche segnale che il giovane sia ancora vivo e non disperso sulle nevi della Val Grande, emerge. E’ stato, infatti, segnalato un suo avvistamento a Milano, in stazione Cadorna. A notarlo, a quanto risulta, un conoscente. Non solo. Qualcuno avrebbe anche effettuato l’accesso all’account del suo profilo Facebook nella serata del 9 febbraio. Per questa ragione, amici e famigliari del giovane tornano a sperare e, soprattutto, chiedono che si indaghi sul fatto che Paolo possa non trovarsi più in Val Grande. Chiedono, inoltre, alla Polizia postale e alle Procure di Verbania e Varese di indagare con urgenza su questo caso, su questo aspetto. Sul social network Facebook è aperta intanto la pagina “Dov’è Paolo Rindi?”, che conta ora 5.046 iscritti. Una pagina aperta da famigliari e amici per rintracciare il giovane. Una scomparsa, dunque, che ha sempre più i contorni del mistero. Qualcuno ancora cerca in Val Grande, ma, forse, si deve cercare altrove. Nel Vco si cercano nuovi elementi che possano fare luce sui suoi spostamenti. Intanto pare che i genitori stiano valutando di segnalare il caso anche alla nota trasmissione "Chi l'ha visto?".  Monica Curino Marco De Ambrosis

Telefono Azzurro apre le porte a nuovi volontari

| Novara Città NOVARA - Telefono Azzurro Novara apre le porte ai nuovi volontari. Giovedì 25 febbraio, alle 21,15, le ‘azzurre’ e gli ‘azzurri’ novaresi organizzeranno una serata di benvenuto e accoglienza per i nuovi volontari. L’incontro si terrà alla Sala del Sacro Cuore di via Scavini. Sarà una piccola presentazione dell’associazione nazionale Telefono Azzurro e del gruppo locale novarese. Saranno illustrate le molteplici attività che l’associazione promuove, oltre allo storico servizio di supporto telefonico ai minori (196.96), concentrandosi in particolare sui progetti educativi già svolti sul territorio novarese e sugli obiettivi per il futuro, dando spazio a eventuali suggerimenti “esterni” sempre bene accetti. Il gruppo risponderà poi a tutte le domande e curiosità dei partecipanti eventualmente interessati a diventare volontari, fornendo loro tutte le indicazioni e le modalità per supportare l’associazione. “Si tratterà – spiegano i promotori - di una chiacchierata in tutta libertà, volta soprattutto a chiarire le idee a chi ancora pensa a Telefono Azzurro come a una semplice linea telefonica”. mo.c.

«A Como siamo pronti alla battaglia»

| Sport Parola d’ordine continuità. Dopo essersi rialzato il Novara corre veloce verso la difficile trasferta sul campo del fanalino di coda Como. Un impegno tutt’altro che semplice, contro una squadra non certo rassegnata.  E ultimamente i confronti con i lariani sono stati avari di soddisfazioni: «Da quando sono a Novara con loro ho avuto solo dispiaceri - conferma Agostino Garofalo - Abbiamo ancora in mente la brutta prestazione dell’andata e vogliamo riscattarla. Il Como è una squadra in salute e l’ha dimostrato a Trapani. E’ vivo e sta facendo punti. Ci aspetta una battaglia, ma per noi sarebbe troppo importante dare continuità in questa difficile trasferta. Subito dopo avremo due partite in casa e dobbiamo sfruttare il momento». Baroni può puntare sulle motivazioni del suo gruppo, in particolare del terzino sinistro campano, passato da possibile partente a valore aggiunto per questo girone di ritorno: «Ora sto bene fisicamente - ammette - Ho superato il problema al polpaccio e sono contento di poter dare una mano ai miei compagni per inseguire questo sogno. Le voci di una mia partenza a gennaio? Sono sempre stato tranquillo. La mia volontà è sempre stata quella di rimanere, ho sempre sentito la fiducia del direttore e del tecnico e l’affetto del presidente e della gente. Io e la mia famiglia stiamo benissimo a Novara e penso di aver dimostrato quanto ci tengo a questa maglia». Garofalo, che ha il contratto in scadenza a giugno, spera in una chiamata della società per prolungare il suo impegno: «Non nego che mi piacerebbe restare - conferma Agostino - Ma adesso devo pensare solamente a scendere in campo quando il mister mi chiamerà in causa». La vittoria con l’Avellino è stata un autentico toccasana per il gruppo: «Tranne che a Modena le prestazioni ci sono sempre state - spiega Agostino - Siamo stati bravi a non disunirci. Qui c’è un grande gruppo, che è la cosa più importante specialmente in serie B perchè i valori si sono livellati. La società ha scelto prima che giocatori importanti uomini veri. Solo così puoi uscire dai momenti bui».  Si avvicina il momento clou della stagione e il Novara vuole recitare la sua parte: «Pensiamo al nostro cammino - conclude Garofalo - Marzo sarà un mese importante e noi cercheremo di fare il massimo per ottenere il miglior piazzamento finale». Anche per Magnus Troest si tratta di un bel periodo, tanto da prendersi gli elogi del suo allenatore: «Mi sento bene a livello fisico e mentale - sottolinea il centrale danese - So però che il campionato è ancora lungo e bisogna continuare così, mezza stagione non è sufficiente. Sta per arrivare la parte difficile e c’è da stare sul pezzo». Troest ha un conto aperto da saldare, dopo il gol ingiustamente annullato a Chiavari: «Peccato, ci avrebbero dato qualche punto in più. Ma non importa, si guarda avanti. Spero di farne altri, ancora più importanti». Con l’addio di Poli si è scissa la coppia centrale forse più forte della serie B: «E’ un grande giocatore e ha fatto benissimo - ammette il danese - Poli si può capire, aveva la possibilità di andare in serie A e ogni tanto bisogna fare scelte difficili. Ma nel Novara ci sono altri giocatori di qualità. Vicari, Dell’Orco, Ludi e tra poco Mantovani». L’ambizione è quella di tornare un giorno in serie A: «Ogni giocatore ha il bisogno di arrivare il più in alto possibile - commenta Troest - Penso a fare bene con questa maglia, poi chissà forse in futuro con il Novara...».  Al “Sinigaglia” si preannuncia una partita bloccata: «Non si sa mai, magari una delle due squadre farà gol dopo 5 minuti...». Si spera quella azzurra, visto che finora quando è andata sotto non è mai riuscita a recuperare: «Quando vai sotto le squadre si chiudono di più e diventa più difficile trovare spazio - conclude - Ma anche un po’ di sfortuna ci ha messo lo zampino». Paolo De Luca

Grande partecipazione al convegno "Food meets digital"

| Spettacoli e cultura Un centinaio i partecipanti che mercoledì 10 febbraio sono intervenuti alla Camera di Commercio di Novara per l’incontro “Food meets digital - Il digitale, nuova frontiera per agroalimentare, turismo e artigianato”, organizzato dall’Agenzia Turistica Locale e dall’Ente camerale in collaborazione con H-Farm e Grow the Planet.Ad aprire i lavori è stata Cristina D’Ercole, segretario generale della Camera di Commercio di Novara: «A fronte delle potenzialità offerte dal digitale, l’Italia evidenzia delle criticità, con un indice di  digitalizzazione pari a 0,36, che la colloca venticinquesima nella classifica dei 28 Stati membri dell’UE. Inferiore anche la quota di Pil prevista nel 2016 e generata dall’economia di Internet, pari a 5,5% per i Paesi avanzati, ma ferma al 3,5% per l’Italia. Le Camere di Commercio sono da tempo attive sia nell’offrire alle imprese percorsi di formazione e assistenza gratuita in ambito digitale – ha continuato D’Ercole – sia nel dotarsi di strumenti di semplificazione per lo svolgimento delle procedure, a cui da oggi si aggiunge per l’Ente novarese l’apertura dell’account istituzionale sul social media Twitter».Ha quindi preso la parola Maria Rosa Fagnoni, presidente ATL di Novara: «Con questa iniziativa, molto partecipata, vogliamo offrire alle imprese la consapevolezza e gli strumenti per promuovere e dare impulso alla propria attività attraverso le tecnologie digitali. Sono particolarmente soddisfatta che un’impresa leader nell’innovazione digitale come H-Farm di Roncade abbia scelto proprio Novara come prima tappa di un road show che toccherà numerose città italiane per diffondere la cultura del digitale tra le PMI, in particolare del turismo e dell’artigianato».Carlo Vischi, (advisor Grow The Planet), ha introdotto gli interventi dei tre relatori sottolineando come «molte imprese non hanno ancora colto che il digitale sta modificando le nostre abitudini presenti, passate e future in ogni campo dell’esistenza, con impatti sempre più veloci anche in settori non direttamente connessi all’ICT».    A confermarlo è stato anche Andrea Casadei (H-FARM Business Developer and Strategies), il quale ha evidenziato una maggiore propensione digitale delle imprese in fase di produzione e un’attenzione ancora limitata sul lato cliente. «Con i propri clienti  va costruito un rapporto diretto – ha sottolineato Casadei – altrimenti lo costruirà qualcun altro; la qualità è frutto della passione e nel mondo digitale vanno entrambe comunicate a tutto campo: esserci è essenziale, pena perdere la partita».   Gianni Gaggiani, (AD Grow the Planet) ha approfondito, in particolare, l’applicazione all’agricoltura delle nuove tecnologie digitali che, attraverso strumenti quali l’irrigazione a goccia a controllo digitale, apportano benefici in termini di produttività (+200% di rese) a fronte di un minor uso delle risorse (-50% risparmio idrico e -30% fertilizzante). Il binomio turismo-digitale è stato, invece, illustrato da Edoardo Colombo (advisor Settore Turismo), a cominciare dalle nuove possibilità di booking e dalle nuove forme di ricettività, con un’importanza sempre più determinante della trustability, ossia della fiducia accordata alle recensioni in rete, e della creazione di servizi profilati in base ai gusti e agli interessi espressi attraverso la propria identità digitale.Proprio oggi la Camera di Commercio di Novara ha attivato il suo profilo Twitter @camcom_novara con l’obiettivo di offrire un’informazione ancora più completa e tempestiva grazie all’immediatezza offerta dal social media. Un’opportunità in più per seguire in tempo reale attività e aggiornamenti dell‘Ente camerale relativi a indagini economiche, corsi di formazione, bandi, progetti e incontri di particolare rilievo per le imprese.La giornata dedicata alla digitalizzazione si è conclusa con una serie di incontri b2b svoltisi nel pomeriggio tra imprese e relatori per approfondire le particolari esigenze aziendali.All’evento ha collaborato anche l’Istituto professionale “G. Ravizza” di Novara, curando l’accoglienza degli ospiti.

Cameri: hanno dato fuoco a un cassero e a un albero, nei guai 4 minori

| Cronaca CAMERI – Lunedì i vigili del fuoco erano intervenuti a Cameri, nel Novarese, nella zona di via Parnina, per spegnere un incendio. Nell’occasione erano stati incendiati un albero di palma e un piccolo cassero per il rimessaggio degli attrezzi. Le fiamme erano state appiccate senza alcuna ragione da qualche vandalo. Fortunatamente l’incendio è stato domato celermente senza danni per le persone. Certo c’è stata molta perplessità tra i cameresi, che si sono interrogati sui motivi di un gesto vandalico di questa entità. I militari hanno avviato le indagini e, esaminando i filmati delle telecamere a circuito  chiuso e seguendo alcuni indizi e piste investigative, hanno potuto riconoscere alcuni giovani volti già conosciuti per analoghe bravate in paese. Si tratta di quattro minorenni. Sono stati portati in caserma e interrogati alla presenza dei genitori: hanno subito confessato l’accaduto. Una bravata che costerà caro ai ragazzi, tutti di 16 anni. I 4, conosciuti anche per una serie di piccoli furti, sono stati denunciati alla Procura dei Minorenni di Torino.  Monica Curino

Sarà “Casa Bossi in love”

| Spettacoli e cultura NOVARA - Casa Bossi apre il nuovo anno con la 2ª edizione dell’Indie Market, evento dedicato alla produzione artistica artigianale innovativa ed indipendente. “Casa Bossi  - si legge in una nota - diventa, per la seconda volta e in una giornata particolare ossia domenica 14 febbraio “Giorno degli innamorati”, un contenitore di talenti e produzioni artigianali perseguendo l’idea di “Casa Bossi Cantiere di bellezza” all’interno del progetto “Cultura e Aree Urbane: Sistema culturale e Casa Bossi” sostenuto da Fondazione Cariplo”. In occasione della giornata di San Valentino, dalle 10 alle 18, sarà “Casa Bossi in love”.  La giornata sarà accompagnata da una serie di  eventi e avvenimenti gastronomici, di animazione musicale e d’intrattenimento ludico per i più piccoli. L’evento si svolgerà con qualsiasi condizione climatica; in  caso  di  mal  tempo  verranno  occupati  gli  spazi coperti. Tra i prodotti che si potranno trovare tra gli stand: tappeti, gioielli dalle forme e dai materiali più curiosi, vestiti per bimbi, sciarpe, papillon da uomo e donna presi a simbolo di un’eleganza tutta italiana, abiti, maglieria. E ancora capi dalla foggia orientale cuciti a mano e arricchiti dal design occidentale, tappeti, scendiletto, pouf, cuscini per interni ed esterni, stoffe colorate per gli usi più diversi. I partner della manifestazione sono Associazione InNovara che proporrà un originale flashmob dal titolo #baciosottolacupola a partire dalle 16, l’Associazione Nuares.it che ha scelto brani poetici dedicati a Novara e alla sua magia. Gli sponsor: ATL della Provincia di Novara, DanzaViva di Novara che proporrà brevi esibizioni di danza, Happydays di Trecate che offrirà il truccabimbi gratuito dalle 14 alle 18, Nora Photo Booth di Torino che immortalerà i presenti in una speciale cabina “pazza d’amore” e Trattoria dello Stadio di Novara che offrirà bevande calde e assaggi. Visite guidate gratuite senza prenotazione alle ore 10.30, 15.15  e 16.15.  cl.br.
Guido Cantelli
05-02-2016
| Vita da Social - Oleggio
01-02-2016
| CARNEVALE AL CENTRO SAN MARTINO
30-01-2016
| TUTTO ESAURITO PER I SUBSONICA
18-12-2015
| Papa Francesco e “Rassa Nostrana”
16-12-2015
| Filmato Squadra Mobile Novara
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"