Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Totauto kya - spazio alto home
Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 22 maggio 2015

Nuovi strumenti contro l'emergenza casa

| Novara Città NOVARA – L’Assessore alle Politiche Abitative Sara Paladini lo aveva promesso 30 giorni fa: “Entro un mese pubblicheremo gli Avvisi Pubblici per le due nuove misure messe in atto dalla Regione Piemonte, che ha stanziato per il Comune di Novara 152 mila euro da assegnare, per la prima misura, ai cittadini colpiti da sfratto per morosità incolpevole dovuta ad una notevole riduzione di reddito negli ultimi due anni a causa di licenziamento, cassa integrazione, riduzione dell’orario lavorativo, malattia grave, infortunio o decesso di un familiare. Questo fondo ‘blocca sfratti’ -aveva concluso Paladini- ha lo scopo di tutelare sia i nuclei familiari in difficoltà sia i piccoli proprietari che non dispongono certo di grandi patrimoni”. Il contributo comunale sarà finalizzato a mantenere l’inquilino nella casa oggetto di sfratto mediante copertura in tutto o in parte della morosità pregressa, a condizione che venga sottoscritto col proprietario un nuovo contratto a canone concordato (più basso del corrente sul mercato privato).Il secondo Avviso Pubblico concerne invece chi una casa ancora non la ha o vuole cambiarla. Il Comune di Novara, infatti, aderendo ad un altro bando emesso dalla Regione Piemonte, ha istituito lo sportello “Agenzia Sociale per la Locazione” (ASLO) presso lo sportello casa di via Tornielli, 5 (telefono 0321-3702408), con il compito di favorire la mobilità abitativa attraverso un sistema di incentivi. Lo sportello agisce mettendo in contatto i proprietari privati di alloggi e famiglie vulnerabili, promuovendo e mediando la sottoscrizione di contratti concordati a canoni inferiori a quelli praticati sul libero mercato. “La Regione ha messo a disposizione per questa misura un fondo di 120 mila euro -riprende Paladini- cui si è aggiunto un cofinanziamento da parte nostra del 10% per la creazione di questa Agenzia sulla quale riponiamo buone aspettative”.L’obbiettivo e l’auspicio della amministrazione è quello che a beneficiarne saranno nuclei familiari o single non in grado di fornire garanzie per l’affitto in regime privato di cui invece si farà carico il Comune anche con un contributo a fondo perduto.In entrambi i casi i limiti del reddito per l’accesso al contributo è un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 26 mila euro.Per tutte le informazioni del caso i cittadini possono rivolgersi al servizio casa Via Tornielli, 5 piano terra tel. 0321 3702408. Lo sportello è aperto da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 12. v.s.

Giornata dell'economia

| Economia e politica NOVARA - Si celebra oggi, venerdì 22 maggio, la 13a Giornata dell’Economia, il tradizionale appuntamento che vede le Camere di Commercio impegnate nel valorizzare la conoscenza dei sistemi economici locali attraverso la diffusione del proprio patrimonio informativo.«Grazie al contributo del sistema camerale – commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – è possibile leggere e ricostruire lo stato di salute delle economie locali, delineando la direzione verso cui si sta andando e supportando la programmazione di azioni concrete a sostegno dei territori.      I dati novaresi relativi all’ultimo quinquennio restituiscono un quadro fatto più di ombre che di luci, ma non privo di un potenziale che per potersi esprimere necessita di interventi strutturali, volti a valorizzare le attività innovative e potenziare le imprese strategiche in modo da evitare che chiudano, uniche vere strade per creare lavoro».I dati relativi alla provincia di Novara fotografano un tessuto produttivo che ha complessivamente risentito dell’impatto della crisi, seppur con notevoli differenze a livello settoriale, evidenziando diversi segnali di difficoltà, a partire dalla numerosità delle imprese. La consistenza della base imprenditoriale si è conseguentemente ridotta, passando dalle 32.189 imprese registrate nel 2009 alle 31.384 del 2014.Un calo che ha colpito soprattutto costruzioni (-710 unità nel quinquennio in esame), industria manifatturiera (-327) e agricoltura (-189), con flessioni decisamente più contenute per il commercio (-67) e per il comparto del trasporto e magazzinaggio (-56), mentre sono cresciute tutte le rimanenti attività.Si tratta, tuttavia, di incrementi di entità contenuta (gli unici a tre cifre sono quelli evidenziati dai servizi alle imprese, aumentati di 234 unità, e dall’alloggio e ristorazione, cresciuto di 206 unità) che, pertanto, non riescono a bilanciare le perdite registrate dagli altri settori. v.s.

De Agostini punta sul gusto con le piadine

| Economia e politica NOVARA – Il Gruppo De Agostini punta sul gusto con le piadine. “Idea Taste of Italy”, il primo fondo focalizzato sul settore agroalimentare in Italia gestito da Idea Capital Funds Sgr spa (“Idea”), ha infatti perfezionato lo scorso 15 maggio il suo primo investimento, sottoscrivendo gli accordi per l’acquisto del 100% del capitale de “La Piadineria”, catena di piadinerie leader in Italia.Il prezzo dell’acquisizione è pari a 30 milioni di euro. Idea, insieme a co-investitori, controllerà la società con una quota del 70%, mentre i soci venditori reinvestiranno per la quota di capitale restante, rimanendo alla guida dell’azienda in qualità di amministratori delegati. L’ingresso di Idea nel capitale di La Piadineria (che oggi conta 88 punti vendita in centri commerciali e aree urbane nel nord e centro Italia) permetterà di accelerare la crescita dei punti di vendita, con l’obiettivo di coprire tutti i maggiori centri commerciali italiani, adattare il format al contesto cittadino e ad altri canali e facilitare l’espansione nei mercati internazionali.«Riteniamo che l’investimento nel Gruppo La Piadineria rappresenti un ottimo inizio per il fondo Idea Taste ok Italy – dichiara Pierluca Antolini, managing director di Idea Taste of Italy – e esemplifichi quanto si propone di realizzare: investire in società italiane, con prodotti di qualità, con un modello di business solido, dotate di un management capace e con eccellenti prospettive di crescita sia domestica sia internazionale». l.c.

Emozioni novaresi dal palco di Expo

| Spettacoli Emozioni tutte novaresi “in diretta” da Expo 2015. Ha infatti debuttato in questi giorni, sull’imponente palco dell’Open air theatre, l’artista 26enne novarese Marco Migliavacca, attore protagonista di “Allavita!”, l’evento-show che il Cirque du Soleil ha realizzato in esclusiva per l’esposizione universale di Milano sul tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Giovedì sera 14 maggio l’anteprima (aperta alla stampa e ai familiari del cast internazionale); sabato 16 maggio dalle 21 ‘la prima’ davanti a un pubblico di 8.000 spettatori paganti, finita con una standing ovation. Poi ancora, in scena domenica sera 17 maggio e da ieri, mercoledì 20, repliche al via per cinque sere a settimana (tranne il lunedì e il martedì) fino al prossimo 30 agosto. Un ora e mezza di spettacolo straordinario e imperdibile, garantito dal ‘marchio Cirque’. In scena 48 artisti (dei quali 23 italiani) per 200 costumi e 500 accessori. Tra loro si muove Migliavacca, il “one man show made in Novara”. «Una grande emozione, ma sul palco mi sento a mio agio – il suo commento a caldo – Giovedì per noi è stata una prova generale, anche se emotivamente particolare sapendo di avere tra il pubblico familiari e amici. Sabato, finalmente, ‘la prima’: non avevo paura ma solo tanta grinta e voglia di dimostrare, così come tutti i colleghi sul palco, i frutti del duro e lungo lavoro delle settimane precedenti. Otto-dieci ore al giorno di prove a dimostrazione della grande professionalità del Cirque e dell’alto livello artistico richiesto. Lavorare per il Cirque du Soleil, oltre che un sogno, mi fa sentire accolto in una grande famiglia: si lavora a contatto con grandi professionisti in un ambiente incredibilmente ‘solare’. Basti dire che, al termine della prima, il Cirque ci ha dedicato una fantastica festa di fine serata. Poi però, domenica pomeriggio, tutti all’appello, al lavoro pronti per la serata». Marco impersona il protagonista Leo, «un bambino che riceve dalla nonna un seme magico da cui nasce l’amico immaginario Farro, simbolo di Madre Natura e della Terra, che lo accompagna in un mondo fantastico dove imparerà i valori della vita e del mondo e come prendersi cura del Pianeta senza sprecarne fonti energetiche e risorse». Ad “Allavita!” lavorano 150 persone: «Siamo contenti del successo riscontrato tra la critica. La stampa ha infatti ‘promosso’ lo spettacolo; abbiamo convinto anche i più scettici che facevano notare gli 8 milioni di euro di costo di questo show – tiene a sottolineare Migliavacca – Lo spettacolo si avvale di molta tecnologia, con videoproiezioni oltre a musica, luci, costumi, make up, tutti rigorosamente originali e realizzati ‘ad hoc’ per questo spettacolo firmato dalla regista americana Krista Monson». Migliavacca è stato subito proiettato in una dimensione nuova: «Ho già rilasciato decine di interviste, mi sono già rivisto in tv. I miei familiari sono orgogliosi e molto contenti… tutte sensazioni bellissime, ma resto il Marco di sempre», confida. I biglietti per lo spettacolo sono acquistabili sul sito ufficiale di Expo 2015.  Arianna Martelli

Attività antidroga nelle scuole di Borgomanero

| Cronaca BORGOMANERO, 22 MAG - La Guardia di Finanza di Borgomanero, nel Novarese, ha sequestrato circa 15 grammi di sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marijuana, rinvenute nel corso di alcuni controlli eseguiti negli istituti scolastici superiori borgomaneresi. Durante l’attività di controllo e prevenzione del traffico di sostanze stupefacenti, condotta da parte dei finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Borgomanero, sono stati eseguiti alcuni “blitz” nelle scuole del comune agognino, svolti anche con l’ausilio delle unità cinofile di Verbania. Al termine dell’attività di controllo sono state inviate 3 segnalazioni all’Ufficio Territoriale del Governo per altrettanti giovani perché assuntori di droghe, uno dei quali minorenni, poiché trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti. Il controllo ha permesso inoltre di individuare e denunciare all’Autorità Giudiziaria anche uno studente per possesso ai fini di spaccio. “A conferma del sempre più dilagante fenomeno dell’utilizzo di sostanze stupefacenti da parte dei giovani – spiega la Finanza - si evidenzia come la sostanza sia stata rinvenuta in piccole quantità, recuperata direttamente addosso agli studenti o in involucri ritrovati abbandonati nei vari locali di uso comune delle scuole controllate. L’attività a contrasto dell’utilizzo di sostanze stupefacenti è poi proseguita nei giorni successivi, durante le normali attività di controllo del territorio. Anche in questo caso per due minori è scattata la segnalazione all’Ufficio Territoriale del Governo”. Questo tipo di attività, volto principalmente alla prevenzione e quindi alla repressione del traffico e del consumo di stupefacenti tra i giovani, proseguirà  anche nei prossimi mesi. mo.c.

Festa della Polizia venerdì a Novara, e dalla settimana prossima nuovo questore

| Novara Città NOVARA - Venerdì 22 si celebra anche a Novara la ricorrenza del 163° anniversario di fondazione della Polizia di Stato, con una sobria cerimonia alle 10 in Questura (per l’occasione tutti gli uffici rimarranno chiusi al pubblico, ad eccezione dell’Ufficio denunce, per il quale verrà regolarmente osservato l’orario di apertura dalle 7 alle 19). L’occasione sarà anche il momento per fare il bilancio dell’attività, e per le premiazione del personale più meritevole. Da Roma è intanto arrivata ufficiosamente la notizia della nomina del nuovo questore, al posto del dottor Giovanni Sarlo. Si tratta del dottor Gaetano Todaro, dirigente superiore in arrivo proprio dalla capitale, dov’era finora questore vicario. Il dottor Todaro si insedierà a Novara la settimana prossima. p.v.

Delitto Melchionda, la condanna a Sainaghi scende a 30 anni

| Cronaca NOVARA - Dall’ergastolo a 30 anni di carcere per Luca Sainaghi, esecutore materiale reo confesso dell’omicidio di Simona Melchionda, la notte fra il 6 e 7 giugno 2010: così ha deciso questa mattina la Corte d’Assise d’Appello di Torino, al processo-bis disposto dalla Cassazione che aveva annullato l’ergastolo deciso nei primi due gradi di giudizio, prospettando, a margine dell’omicidio volontario aggravato, l’ipotesi non di soppressione di cadavere bensì la meno grave, a livello sanzionatorio, di occultamento (nel Ticino). Questa mattina il sostituto procuratore generale ha insistito per l‘ergastolo (ravvisando nuovamente la soppressione), ma la Corte, pur non facendo proprio il suggerimento della Suprema Corte, ha stabilito una riduzione della pena, fissata in 30 anni (compreso la sconto di un terzo dovuto al rito abbreviato). E questo per un semplice riconteggio, perché ha ricalcolato (al ribasso) la pena sommando le fattispecie di omicidio volontario, porto di munizioni non autorizzate e appunto (la mantenuta) soppressione di cadavere. "Siamo comunque soddisfatti - ha detto a caldo Leonardo Melchionda, padre della vittima - perché è stato in ogni caso ulteriormente confermato il quadro accusatorio". A difendere in aula Luca (non presente) l’avvocato Remo Pannain, che puntava appunto alla diminuzione della pena, e che ora si dice a sua volta "soddisfatto". Pena che oggi si allinea dunque ai 30 anni poche settimane fa confermati in Appello alla compagna di Sainaghi, Ilaria Mortarini, presunta mandante. Paolo Viviani leggi il servizio sul Corriere di Novara che andrà in edicola sabato 23 maggio
youkata
itof - sotto scoop
20-04-2015
| Agognate: container a fuoco nell'area del campo nomadi
26-03-2015
| Pronto Corriere.... Risponde Faragò
20-03-2015
| “Girotondo in Arancione” in Piazza Duomo a Novara 
26-02-2015
| INTERVISTA A AGOSTINO GAROFALO (NOVARA CALCIO)
07-02-2015
| INTERVISTA A GIANLUCA FREDDI (NOVARA CALCIO)
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Foglio serramenti - sopra i piu letti
Locauto - sotto i piu letti
^ Top
"POPUP"