Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Montipo - Spazio alto interna
Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 02 settembre 2015
 
 
Articolo di: sabato, 08 settembre 2012, 2:35 p.

Suno, via libera all’impianto a biogas

Il Comune per compensazione avrà asfaltatura e nuova segnaletica in centro

SUNO – Via libera all’impianto a biogas nel Comune di Suno. L’Amministrazione comunale ha reso noto i dettagli del progetto, che nei mesi scorsi è stato presentato in Municipio e in Provincia dalla Iumagas Bionergy. Il progetto della società di realizzare un impianto in località Baraggioli ha infatti avuto parere favorevole dalla commissione edilizia comunale e le Conferenze dei Servizi, convocate dalla Provincia di Novara con gli Enti Competenti (Arpa, Asl, Vigili del Fuoco...). L’impianto avrò una potenza di 999 KW e produrrà mediamente all’anno oltre 8 milioni di Kw/h. Per funzionare, impiegherà scarti di produzione agricola e liquami che, grazie ad un processo di trasformazione, produrranno appunto del biogas. Questo metano così ottenuto alimenta un motore che produrrà energia elettrica da immettere nella rete di distribuzione ordinaria. Mentre gli scarti della lavorazione, il cosiddetto digestato, potrà essere reimpiegato in agricoltura per la concimazione dei campi. A consegnare gli scarti saranno gli stessi agricoltori locali, per lo più di Suno ma anche dei paesi limitrofi, come già definito in fase istruttoria. Il Comune di Suno fa inoltre sapere che la Iumagas Bionergy avvierà delle opere, quale misura di compensazione per la cittadinanza Sunese. La bozza di convenzione, approvata in Consiglio Comunale nel giugno scorso, prevede che la società realizzi due opere: la prima sarà l’asfaltatura del tratto mancante tra l’area ecologica e l’ingresso dell’erigendo impianto, la seconda è la sistemazione di Piazza Martiri, Piazza XIV Dicembre e del centro storico (via S. Carlo, Via Matteotti, Via Vigne e via S.Maria) mediante segnaletica orizzontale (parcheggi, zone ciclo pedonali), da realizzarsi entro 1 anno dall'avvio dell'impianto. Proprio per questo nei prossimi mesi verrà convocata una specifica Assemblea con i commercianti locali per valutare esigenze particolari di parcheggio e di carico e scarico. Infine, a tutela dei cittadini di Suno, in sede di Conferenza l'Amministrazione Comunale ha richiesto l'inserimento in Autorizzazione di una specifica viabilità che eviti il centro paese, e che preveda le cure manutentive e di bagnatura per la diffusione di polveri in corrispondenza della strada non asfaltata (accesso da via Europa). Per quanto riguarda la viabilità locale è previsto il picco di conferimento in concomitanza del raccolto del mese di settembre/ottobre con numeri elevati di viaggi/giorno, mentre durante l'anno i conferitori saranno le sole aziende di produzione del liquame con 1 viaggio ogni 2 giorni per ciascuna azienda.

Lucia Panagini

Articolo di: sabato, 08 settembre 2012, 2:35 p.

Dal Territorio

Tris del Novara: ecco Faraoni, Dell'Orco e Poli

Tris del Novara: ecco Faraoni, Dell'Orco e Poli
Un finale incredibile per il mercato del Novara. Proprio sul filo di lana la società azzurra ha piazzato il suo terzo e ultimo colpo in entrata di ultima e convulsa giornata: alle 22,59 è arrivato Davide Faraoni , giocatore di spinta sulla fascia destra di proprietà dell’Udinese, lo scorso anno impiegato come interno di centrocampo a Perugia. Un affare imbastito(...)

continua »

Altre notizie

Ghemme: rave party nella tarda serata di sabato

Ghemme: rave party nella tarda serata di sabato
GHEMME – L’allarme è giunto nella tarda serata di sabato 29 agosto alla centrale operativa dei Carabinieri di Borgosesia, che ha poi allertato i colleghi del Novarese. Ad arrivare sono state segnalazioni di musica, gente e grida in un’area posta a Ghemme, a ridosso di una cascina e del Sesia. I militari, giunti sul posto, hanno fatto in tempo a(...)

continua »

Altre notizie

«Dati nella norma, ma meno adozioni»

«Dati nella norma, ma meno adozioni»
NOVARA - Si respira un bel clima di collaborazione e serenità al canile rifugio Enpa di Novara, in via del Gazzurlo, che sabato mattina ci ha accolti nella propria sede con il suo presidente Marco Negrini.  «Quest’anno possiamo dire - ha esordito - che l’estate è andata bene, non ci sono stati tanti abbandoni, o meglio il periodo estivo, per fortuna,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top