Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 novembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 15 maggio 2017, 7:47 p.

In 1.600 alla terza edizione della Granfondo Novara

Tre percorsi e le premiazioni con le campionesse della Igor Volley

NOVARA - Partenza da piazza Martiri alle 9 di ieri mattina per la 3ª edizione della “Granfondo Novara”, sotto l’egida del main sponsor “Marcello Bergamo”. Pianificata impeccabilmente da Vittorio Mevio, presidente del Gruppo Sportivo Alpi Sondrio, la gara ha coinvolto la bellezza di 1.600 corridori, di cui 80 donne, tra appassionati ed ex professionisti. Tre i tragitti stabiliti e raccordati su un vasto territorio che ha coinvolto non solo il Novarese ma anche le province di Biella e Vercelli, le tre Prefetture e circa 30 comuni. Per non parlare dei 60 mezzi a disposizione, tutti rigorosamente dotati di satellitare e dei 240 volontari posizionati lungo il tragitto. «Mettere d’accordo tutti non è stato facile – ha commentato Mevio – anche perché questo tipo di manifestazioni devono assolutamente essere regolamentate in ogni dettaglio e la differenza la fa la sicurezza. Quando l’Amministrazione comunale mi ha proposto di organizzare l’evento, pensavo ad una location di un certo tipo e ho scelto subito piazza Martiri perché la prima volta che l’ho vista me ne sono innamorato». Per rendere l’idea della programmazione, ad ogni ciclista è stato inserito un chip vicino alla ruota, che al chilometro 50 ha determinato quale dei tre percorsi scegliere; se quello più impegnativo di 171.3 km e 2.235 metri di dislivello, “medio” di 148.8 km e 1.762 metri di dislivello o “corto” di 124.3 km e 889 metri di dislivello. A premiare i vincitori, in una gremitissima piazza Martiri, la squadra di Volley dell’Igor Novara neo campione d’Italia a rendere l’evento ancora più spettacolare. Per la Granfondo maschile primo posto per Andrea Gallo del Team Isolmant (04:51:51); si aggiudica la Granfondo femminile Erica Magnaldi del Team De Rosa Santini (05:11:43); Mediofondo maschile a Niki Giussani del Team Marville (04:04:02); Mediofondo femminile ad Annalisa Prato del Team De Rosa Santini (04:32:18); Fondo maschile a Federico Vilella dell’Asd Amici Comaschi Del Ciclismo (03:11:44); Fondo femminile a Chiara Costamagna Chiara del Team De Rosa Santini (03:22:13).

Massimo Centrella

Articolo di: lunedì, 15 maggio 2017, 7:47 p.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Schianto alla rotonda del Cim

Schianto alla rotonda del Cim
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 11 di oggi, mercoledì 22 novembre, alla rotonda del Cim, a Novara (foto Martignoni).  Per cause in fase di ricostruzione, un'auto e un camion sono entrati in collisione. Bilancio di un ferito, di cui, al momento, non si conoscono le condizioni.  Sul posto il personale del 118, la Polizia municipale e personale della(...)

continua »

Altre notizie

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"
NOVARA - Vittorio Sgarbi torna a Novara venerdì 24 novembre per lo spettacolo al Teatro Coccia "Michelangelo" (inizio alle 21, evento fuori stagione). Il critico d'arte, la cui collezione è in mostra al castello di Novara fino al 14 gennaio, racconterà la vita del Buonarroti accompagnato dalla musica di Valentino Corvino (compositore, in scena interprete) e assieme alle(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top